Palm Down è Francesco Zappia, un ragazzo romano classe 1995. Dopo aver suonato per sette anni in un gruppo punk rock decide di mettere la stessa attitude D.I.Y. in un progetto solista, ispirandosi al folk punk rock americano e inglese. Decide di chiamarsi Palm Down facendo riferimento al palmo della mano, componente anatomico essenziale per il tatto, nel bene e nel male. Dopo aver prodotto un ep nel 2017 ed essersi fatto conoscere in giro per i locali d’Italia con live energici e allo stesso tempo intimi, decide di concentrarsi sulla scrittura e sulla composizione di nuovi pezzi. Da questa intensa sessione ne esce fuori il suo album d’esordio: Unfamiliar Air in Familiar Places.

Dieci canzoni che raccontano estratti di momenti di vita, legati tra loro da un sentimento di alienazione, fiducia e sfiducia nelle amicizie e nell’amore, in luoghi e in condizioni climatiche che esprimono al meglio il mood. Quello che dovrebbe essere “familiare” diventa “non familiare”, respirando un’aria che dovrebbe appartenergli ma che non gli appartiene più.

L’album uscirà il 12 aprile (ma potete preordinarlo qui: http://smarturl.it/unfamiliarair) anticipato dal singolo che oggi vi proponiamo in anteprima esclusiva: Monologues: